Il weblog della Ciclistica Rivalta

CiclisticaRivalta.com

novembre 15th, 2014 at 23:34

Volano gli abbonamenti alla Coppa Piemonte 2015

Volano gli abbonamenti alla Coppa Piemonte 2015

Le new-entry Scott e Gimondi scelte e apprezzate da molti

La Coppa Piemonte ha scommesso sulle otto prove e i granfondisti hanno accolto con entusiasmo questa decisione. A pochi giorni dall’apertura della campagna abbonamenti, tanti affezionati del circuito ciclistico amatoriale hanno già confermato la loro partecipazione. L’edizione 2015 presenta importanti novità con l’aumento da 6 a 8 prove e l’ingresso della Gimondi di Bergamo e della Scott di Piacenza, due granfondo tra le più importanti del panorama nazionale. Novità assoluta anche la gara di Novara che riproporrà il Mottarone. Si partirà il 12 aprile da Novi Ligure e si terminerà il 6 settembre proprio a Piacenza, dopo chilometri di pianura, salita, discesa e tanto divertimento.

Intanto lo staff di Coppa Piemonte, coordinato dal presidente Renato Angioi, ha studiato ogni singolo dettaglio per favorire i propri abbonati. Alla Gimondi, in programma il 10 maggio, è stata predisposta la doppia opzione per il ritiro dei pacchi gara: direttamente il sabato pomeriggio o la domenica mattina dagli uomini di Coppa Piemonte. «Abbiamo trovato una soluzione per non obbligare i nostri abbonati a raggiungere Bergamo già il sabato – ha detto Renato Angioi -. Così, i pacchi gara non ritirati il sabato, verranno raccolti da noi e consegnati domenica mattina prima della partenza. Una comodità per chi raggiungerà la sede di gara la mattina e che ricalca lo standard del circuito».

Gli abbonamenti alle 8 prove costano 190€, quelli alle 7 175€ e quelli alle 6 155€. Coppa Piemonte inoltre vuole premiare i granfondisti che hanno partecipato ad almeno 5 edizione del circuito e mette a disposizione 100 posti in griglia blu, a fronte di un abbonamento alle 8 prove. «Un premio alla fedeltà reciproca che sta riscuotendo un buon successo». Altri 100 posti, questa volta in griglia rossa, saranno riservati a chi sottoscriverà un abbonamento solidarietà, che ha un costo maggiorato di 100€ rispetto al prezzo dell’opzione scelta (6,7,8 prove).

Molti ciclisti si sono già accaparrati l’abbonamento al circuito 2015, scegliendo anche la Gimondi e la Piacenza e sposando dunque appieno le novità proposte.

 

Tag:, ,
comments Comments (0)    -
novembre 15th, 2014 at 23:28

Coppa Piemonte 2015 pronta al grande salto; 8 le prove in calendario

Fanno il loro ingresso le gare città di Novara, Gimondi e Scott

«Siamo pronti a diventare il circuito granfondistico più importante d’Italia». La Coppa Piemonte alza il tiro, esce dai confini piemontese e valdostano, ingloba quello lombardo e due tra le granfondo che hanno fatto la storia delle maratone per amatori: la Felice Gimondi e la Scott. «Il 2015 sarà l’anno della svolta. Avevamo voglia di crescere, di provare a fare rete con altre gare di alto profilo. Abbiamo trovato nella Gimondi e nella Scott le prove ideali per il nostro progetto e nella Novara la gara che riporta i ciclisti nel Piemonte del nord-est» – ha spiegato Renato Angioi, presidente di Coppa Piemonte Cycling Events.

Oggi a Novi Ligure è stato il momento della festa. Nella sala conferenze del Museo dei Campionissimi, intitolato a Fausto Coppi e Costante Girardengo, sono stati consegnati più di 200 premi ai protagonisti del Circuito 2014. I più bravi di tutti sono stati i ciclisti e le cicliste del GS Passatore, davanti a Jolly Europrestige e Briko Squadra Corse.

La Coppa 2015 è strutturata in 8 prove: l’opening toccherà sempre alla Granfondo Dolci Terre di Novi, in programma il 12 aprile. La seconda gara sarà, domenica 3 maggio, la Granfondo Bra-Bra Specialized. Il 10 maggio tutti a Bergamo per la Granfondo Internazionale Gimondi Bianchi. Il 31 maggio a Mondovì andrà in scena il Giro della Valli Monregalesi, mentre a giugno, il 7 si correrà a Voghera (Vigneti d’Oltrepò Marathon), il 14 ci sarà la granfondo Città di Novara e il 28 la Cervino Cycling Marathon. Gran finale il 6 settembre a Piacenza con la granfondo Scott.

«Mai come quest’anno abbiamo ricevuto così tante richieste di gare che volevano entrare nel circuito – ha spiegato Angioi – Quelle che abbiamo scelto riteniamo possano contribuire ad allargare il bacino d’utenza del nostro Circuito». Il bonus partecipazione a tutte le gare passa dagli attuali 800 a 1200 punti; quello per 7 prove sarà pari a 800 e per 6 prove a 500. Sulle 8 prove in calendario sarà possibile scartarne una. Il Superbrevetto spetterà a coloro i quali parteciperanno a tutte le prove. A livello societario saranno raddoppiati i punti nelle gare di Bergamo e Piacenza. Anche nel 2015 la Coppa sosterrà l’Ugi (Unione Genitori Italiani) mettendo in palio 100 pettorali solidarietà con posto in griglia rossa. Nel 2014 Coppa Piemonte ha raccolto 13 mila euro pro-solidarietà (9 mila euro all’Ugi e 4 mila per gli alluvionati della Sardegna).

Domani aprono le iscrizioni all’edizione 2015. Il costo dell’abbonamento sarà di 190 euro per tutte le prove, di 175 per sette granfondo e 155 per sei gare. I prezzi aumenteranno di 10 euro per le iscrizioni perfezionate dopo il 1° febbraio. «Abbiamo pensato di dedicare 100 posti in griglia blu di merito per i granfondisti che hanno partecipato ad almeno 5 edizioni della Coppa Piemonte. Un premio alla fedeltà reciproca».

Tag:, ,
comments Comments (0)    -
ottobre 19th, 2014 at 07:33

Sulle orme di Fausto Coppi da Cuneo a Pinerolo 2014

karlobike Scrive “E’ il 21 Luglio 2012 e la sveglia suona presto, anzi molto presto, troppo presto. Sono le 3 del mattino quando i “ragazzi” passano per prelevarmi a casa con l’auto già carica del necessario per il giro in bici.

Solitamente quando mi alzo così presto il mio umore non è dei migliori ma questa mattina stranamente prevale l’allegria, perché tra me e me penso che la fatica maggiore non sarò io a farla, anche se in seguito dovrò ricredermi.

Ma veniamo alla cronaca della giornata che sta per iniziare.

La partenza da Rivalta, come già detto, è fissata per le 3 e quando salgo in auto trovo Lanfranco Leo e Sergio già vestiti di tutto punto, che non perdono occasione per farmi notare che io sono in “abiti civili”, infatti io oggi dovrò occuparmi della parte di supporto che consisterà nel guidare l’auto, fare le foto e altre cose, mentre loro tre dovranno percorrere gli oltre 200 km che separano Cuneo da Pinerolo, in sella alla bici da corsa  scavalcando i 5 colli in sequenza colle della Maddalena, Col de Vars, col de L’Izoard, colle del Monginevro e infine colle del Sestriere, e tutto questo prima che scendano le tenebre della notte, naturalmente.

Questa cavalcata alpina era già stata fatta 10 anni prima da Lanfranco e Sergio.

Partiti da Rivalta ci dirigiamo verso Cuneo che raggiungiamo alle 4,30 con la sorpresa di trovare la strada bagnata e la luce del giorno ancora lontana. Questo li fa decidere di    proseguire verso Demonte evitando così di percorrere in bici, a sentir loro, il noioso piattume di quei 10 Km.

Arriviamo a Demonte che il chiarore del giorno tarda a farsi vivo, ma a questo punto non si può proseguire oltre e li faccio scendere con le minacce, no scherzo. Tra una parola e una barretta, per perdere tempo, finalmente possono partire in sella alla bici e io li precedo in auto e appostandomi al lato della strada inizio ad effettuare i primi scatti, con la temperatura che stenta a salire. Il passaggio attraverso Vinadio avviene ancora nella totale assenza di traffico circostante, vista anche l’ora.

Alle prime rampe del Maddalena compare anche un pallido sole che fortunatamente ci accompagnerà per tutto il giro. La sommità del colle viene raggiunta dai tre “pseudo eroi” alle 7,50. Seguono le foto di rito che contribuiranno a fissare nella “nostra” memoria questa indimenticabile giornata. Appena il tempo per sgranocchiare una barretta e indossare il giubbino antivento che si inizia la lunga discesa verso l’attacco del col de Vars.

Il col de Vars è più impegnativo del precedente e quindi viene affrontato dai tre “aspiranti eroi” con la giusta andatura, anche considerando che dopo questo non è mica finita……

Io che li seguo e a volte li precedo sull’auto comincio ad avvertire i primi sintomi di stanchezza, loro invece sembrano più freschi di quando sono partiti, mah sarà il pensiero di emulare il grande Fausto Coppi che fa passare la fatica della salita in secondo piano.

Arrivati in cima al colle alle 10, solite foto e solite barrette e poi giù verso Guillestre da dove si svolta verso il col de l’Izoard.

Anche l’ascesa al Col de L’Izoard, specie da questo versante, non è affatto una passeggiata, ma i tre dimostrano di essersi preparati bene per l’evento e affrontano la rampa di Brunissard  e i successivi duri tornanti come bere un bicchier d’acqua. E’ d’obbligo la sosta con foto ricordo al cospetto della stele di Coppi e Bobet, sulla spettacolare Casse Deserte, e i tre “apprendisti eroi” dimostrano ancora la freschezza atletica di quando hanno iniziato, complimenti.

La strada che separa la Casse Deserte dalla sommità del col de l’Izoard viene percorsa in breve tempo. Il colle alle 13 è già pieno di traffico, le auto, moto e bici che arrivano e partono contribuiscono ad affrettare i tempi per la ripartenza e dopo aver fatto le foto di rito si va verso Briancon, anche questa discesa viene affrontata in sicurezza ma ad andatura sostenuta cos’ che la cittadina francese è presto raggiunta e superata. Al cospetto della fontana di Napoleone si rende necessaria una sosta tecnica e io ne approfitto per avvisare Roberto, che è sul colle del Monginevro, del nostro imminente arrivo. Una volta arrivati sul colle incontriamo l’amico e scattiamo alcune foto. Sui volti dei tre “eroi” sono già impressi  segni di visibile soddisfazione per aver quasi completato il mitico giro, ma è Sergio a riportare i suoi due compagni di avventura con i piedi per terra, ricordando loro che le difficoltà non sono ancora concluse e che dopo la breve discesa verso Cesana li attende una salita tutt’altro che banale. Il Colle del Sestriere è li a portata di pedale, però bisogna arrivarci. Ma non sarà certo questa ultima difficoltà a frenare il rapido avvicinamento a Pinerolo di Lanfranco, Leo e Sergio, che con una buona andatura superano anche questa asperità. Adesso sul colle del Sestriere possono lasciarsi andare a giustificate manifestazioni di giubilo sollevando al cielo le bici. E’ quasi l’ora del tramonto quando arrivano alle porte di Pinerolo e c’è appena il tempo per congratularsi a vicenda e caricare le bici sul tetto dell’auto per vedere peggiorare le condizioni meteo, ma a questo punto non ha più importanza, la fantastica cavalcata in bicicletta si è conclusa nel migliore dei modi e siamo tutti concordi nel decidere di trovarci a casa di Leo per una altrettanto fantastica spaghettata e rivivere a caldo i momenti più belli di questa lunga giornata. Per concludere questa cronaca, che ho scritto anche con lo scopo di fissare meglio nella mia memoria i momenti salienti di una giornata passata con tre amici, condividendo con loro ogni metro di questi 240 km.

Tag:, , , ,
comments Comments (0)    -
novembre 28th, 2013 at 15:58

Gita in Carnia e Dolomiti Bellunesi – Dal 22 al 28 Giugno 2013

Gita in Carnia e Dolomiti Bellunesi – Dal 22 al 28 Giugno 2013

Questo progetto nasce da un chiodo fisso : ZONCOLAN.

Nei lunghi mesi invernali timidamente se ne parla , ne studiamo le difficoltà , poi sempre più convinti proponiamo il “ MOSTRO “ ai soci della Ciclistica.

Siamo in dieci a raccogliere la sfida : Carlo, Alfredo, Mauro, Moreno, Massimiliano, Matteo, Fabrizio, Lanfranco, Riccardo e il sottoscritto.

il giorno della partenza

Sabato 22 Giugno con l’entusiasmo alle stelle arriviamo in Friuli, a Villa Santina località di partenza per i due giri programmati in Carnia.

Domenica 23 : Monte Crostis con la “ Panoramica
delle vette “ ( sterrata ) e la forcella di Lavardet, quindi rientro in
hotel passando per il lago di Sauris e le cinque gallerie con il fondo
in pavè, giro più impegnativo del previsto, 120 km. e 3060 m. il
dislivello.

Lunedì 24: la pioggia mette tutti d’accordo dopo la fatica di ieri oggi riposo. Non di meno siamo riusviti ad approfittarne per fare una capatina a Sauris per assaggiare le bondà locali:

I famosi prosciutti di Sauris

poteva mancare del “sano” agonismo ?…

Martedì 25,
c’è il sole bene, alle 9,30 siamo a Ovaro da dove parte la salita più
dura d’Europa, Zoncolan.

Il bivio per lo Zoncolan

Dieci km. con pendenza media 11,5 % ma con 6 km. centrali al 15 % di media e punte oltre il 20.

Siamo tutti molto concentrati e certi che l’allenamento fatto con le salite “piemontesi” del Barbara e del Crò, ci farà sconfiggere il “mostro”.

E così sarà, uno ad uno tutti e dieci arriviamo al colle con una soddisfazione dipinta nei volti, mai provata prima.

Foto di gruppo e giù dal versante opposto verso Sutrio, 14 km. velocissimi e rientro in albergo ancora in tempo per un buon piatto di pasta ; 60 km. e 1480 m. di dislivello.

Carichiamo le auto e in serata arriviamo ad Alleghe, hotel in riva al lago bellissimo, ma siamo preoccupati per il meteo speriamo bene.

Mercoledì 26 ,
giro delle Pale di San Martino. Partiamo con un bel sole ma la temperatura di 13 gradi e i primi 10 km. in discesa ci obbligano a un abbigliamento autunnale. Scaliamo in sequenza Valles, Rolle, Cereda e Forcelle Aurine , i primi due passi offrono il classico panorama mozzafiato, mentre le rampe più dure sono sul Cereda. Molto bella e divertente la discesa su S.Martino di Castrozza altra perla delle Dolomiti. Oggi i km. sono 114 e il dislivello m. 2960.

Giovedì 27, ore 9 sole pieno,

10 gradi e previsioni pessime per il pomeriggio, per fortuna la strada sale subito verso il Falzarego (ultimo km. da favola), quindi il Gardena e il Sella che sarà anche la nostra cima Coppi con i suoi 2244 m. veloce discesa su Canazei, qui le nuvole si fanno minacciose, saliamo a
tutta sul Fedaia ma non possiamo evitare la pioggia nei primi ripidi km. di discesa. In queste condizioni cerchi di non cadere e speri di non bucare, per fortuna arriviamo tutti in albergo senza problemi, peccato solo non aver visto la Marmolada.

Venerdì 28 Giugno,
piove fà freddo e in alta montagna nevica, quindi saltiamo il giro previsto del Civetta con Staulanza e passo Duran e rientriamo a Torino con un giorno di anticipo ma ampiamente soddisfatti.

SERGIO

comments Commenti disabilitati    -
novembre 15th, 2012 at 16:29

Coppa Piemonte 2013

Le gare della Coppa Piemonte di Gran Fondo 2013 saranno le seguenti:
07 Aprile 2013 a Novi Ligure (AL): Gran Fondo Dolci Terre di Novi;
21 Aprile 2013 a Casella (GE) Gran Fondo Oro Italiano
05 Maggio 2013: Gran Fondo Bra – Bra “dalle Langhe al Roero”;
26 Maggio 2013 a Mondovì (CN): Giro delle Valli Monregalesi;
09 Giugno 2013 a a Voghera (PV): Gran Fondo “Prologo-Giovanni Lombardi
30 Giugno 2013 a Cervinia (AO): Gran Fondo “Città di Cervinia”

—————–

REGOLAMENTO
• Premesso che non saranno accettate le richieste di iscrizione al Circuito di chi in passato abbia subito sanzioni e/o sospensioni e/o squalifiche in materia di doping, ovvero di chi abbia in corso una squalifica e/o sospensione e/o sanzione, ai sensi della normativa vigente in materia, potranno partecipare alle gare di Coppa Piemonte i Cicloamatori i tesserati ad un qualsiasi Ente di promozione sportiva, con tessera valida per l’anno 2013. E’ ammessa anche la partecipazione dei cicloturisti, nei percorsi a loro espressamente riservati, o in quelli indicati da ciascun C.O.
• Il Circuito di Coppa Piemonte” prevede classifiche individuali, riservate esclusivamente agli abbonati alla Coppa Piemonte, suddivise per categoria sia per le Gran Fondo, sia per le Medio Fondo; al termine di ogni prova i leader di categoria riceveranno la maglia di leader, che dovranno indossare obbligatoriamente nella gara successiva, pena l’estromissione dalla classifica del Circuito.
• Categorie: Ai fini della classifica del Circuito i partecipanti alla “Coppa Piemonte 2013” saranno divisi secondo le seguenti categorie: Assoluta (primi 100 del Ranking ed ex pro e dilettanti) Senior (fino a 30 anni – nati nel 1983 e precedenti); Master 1 (31/36 anni – nati dal 1977 al 1982); Master 2 (37/42 anni – nati dal 1971 al 1976); Veterani 1 (43/48 anni – nati dal 1965 al 1970); Veterani 2 49/55 anni – nati dal 1958 al 1964); Gentleman (56/61 anni – nati dal 1952 al 1957) Supergentleman (62/70 anni- n. dal 1943 al 1951); Femminile 1 (under 39) Femminile 2 (Over 40).
• Gli appartenenti alla cat. Assoluta potranno partecipare solo alle Gran Fondo, la loro partecipazione alle Medio Fondo è libera, ma non potranno essere inseriti e premiati nella classifica delle Medio Fondo. I ciclisti Professionisti ed i Dilettanti della cat. Elite in attività, potranno partecipare alle gare solamente come invitati e al di fuori delle classifiche ufficiali .
• Classifiche: nel 2013 le classifiche saranno stilate tenendo conto del tempo impiegato dal momento dello start fino al passaggio sotto il traguardo. I punti assegnati ai fine della determinazione delle classiche del Circuito saranno assegnati in base all’ordine d’arrivo di categoria, considerando i soli abbonati, aumentati in funzione di un coefficiente, che varia in base al numero di concorrenti classificati in ciascun percorso di gara. Fino a 500 classificati si avrà il coeff. 1; da 501 a 750 il coeff.
1,25; da 751 a 1000 il coeff. 1,5; oltre 1001 il coeff. 1,75. Nel caso sia previsto un 3° percorso
(Corto), questo non entra nel computo dei punti da assegnare nella classifica individuale ma solo in quella di Società.
• Costo dell’abbonamento: Il costo dell’abbonamento sarà di 155 Euro per 6 prove e di 140 Euro per 5 gare. Dal 1 Febbraio il costo degli abbonamenti salirà a: 165 Euro per tutte le 6 prove ed a 150 Euro per 5 gare. Chi volesse partecipare alla prova non indicata in fase di abbonamento, potrà iscriversi in un secondo tempo pagando la normale quota di iscrizione alla gara. I punti ottenuti in quelle prove, saranno validi ai fini delle classifiche del Circuito e dei Brevetti. Le iscrizioni potranno esser fatte anche on line sul sito: www.sdam.it
• Portabilità dell’abbonamento: il possessore di un abbonamento potrà cedere per una o più gare il proprio abbonamento ad un altro concorrente, che dovrà pagare una tassa di iscrizione di 10 Euro. La sostituzione dovrà essere comunicata entro il Giovedì precedente la gara. Non è consentito il cambio di pettorale per gli abbonamenti gratuiti!!! Nel caso in cui fosse accertata l’indebita sostituzione di un atleta con un abbonato, entrambi saranno esclusi dalla classifica di gara e del Circuito e non potranno più prender parte alle restanti gare della Coppa Piemonte. Analoghi provvedimenti saranno adottati in caso di sostituzione del chip o per accertati gravi casi di condotta antisportiva.
• Griglie: in tutte le gare del Circuito, agli abbonati sarà assegnato lo stesso numero di pettorale e avranno accesso in una delle griglie loro riservate; in quella BLU (Premiati); ARANCIO (Super Brevettati) GIALLA (Brevettati). Per aver accesso alle griglie di merito è necessario effettuare le iscrizioni entro il 31 Dicembre 2012; in quella GRIGIA i primi 400 abbonati del 2013; Griglia BIANCA: altri abbonati. Anche nel 2013 saranno messi in vendita 75 Abbonamenti della Solidarietà (con accesso alla griglia Rossa) versando una maggiorazione di 100 Euro rispetto al tipo di abbonamento prescelto. La quota eccedente il normale costo dell’abbonamento sarà devoluta all’U.G.I. (Unione Genitori Italiani contro il tumore del bambino, operante presso l’Ospedale infantile del Regina Margherita di Torino). Nella assegnazione di questi abbonamenti sarà data precedenza a quanti l’avevano sottoscritto nel 2012, poi a seguire gli altri, in ordine di prenotazione.
• Numeri di gara: é fatto obbligo tassativo di applicare correttamente sulla bici il numero anteriore in maniera ben visibile (non accartocciato) prima del loro ingresso nelle griglie di partenza, altrettanto dicasi per il numero dorsale che deve essere esposto nella sua interezza.
• I vincitori di categoria della Coppa Piemonte 2012 che si presenteranno alla partenza della prima tappa indossando la maglia di leader di categoria potranno accedere alla Griglia Rossa. Altrettanto avverrà per i leader di categoria nelle tappe successive del Circuito. Le donne premiate nella CP 2012, se riabbonate nel 2013 saranno inserite nella Griglia Rossa. Saranno perseguiti con l’esclusione dalla gara gli indebiti utilizzi di maglie appartenenti o appartenute ad altri concorrenti.
• Il giorno precedente a ciascuna gara, nello stand di Coppa Piemonte, saranno sorteggiati i pettorali di 10 Abbonati che il giorno successivo potranno accedere alla Griglia Rossa.
• Scarti: Per la classifica finale, saranno validi i migliori 5 piazzamenti (ammesso uno scarto).
• Gli Abbonati alla Coppa Piemonte 2012 saranno inseriti nella classifica finale, a prescindere dalle prove disputate, ma saranno premiati solo coloro che si saranno classificati in almeno quattro prove.
• Bonus: otterranno il bonus di 600 punti coloro che, a prescindere dai percorsi disputati, saranno stati classificati in tutte le 6 prove; 500 per chi ne avrà terminate 5.
• Brevetti: per ottenere il Superbrevetto si dovranno portare a termine tutte le 6 prove, mentre per il conseguimento del Brevetto sarà sufficiente portare a termine almeno 5 prove.
• Classifica di Società: premesso che per la classifica di Società si terrà conto di tutti i punti totalizzati nelle 6 prove del Circuito, la classifica di Società sarà unica per tutti i percorsi e sarà stilata sulla sommatoria dei chilometri percorsi dai concorrenti che giungeranno al traguardo entro il tempo massimo previsto per ciascun percorso di gara.
• Premiazioni finali: eccezion fatta per la cat. Assoluta saranno premiati per la classifica di Gran Fondo e di Medio Fondo i primi 10 di tutte le categorie e le prime 10 Società. Tutti i premiati ed i rappresentanti delle prime 10 Società, saranno invitati al pranzo di gala della Coppa Piemonte 2013.
• Premiazioni Finali: al termine del Circuito, tra tutti gli abbonati sarà estratto a sorte un importante premio; i Super Brevettati (sei prove su sei) ed i Brevettati (5 prove su 6) riceveranno un apposito attestato, scaricabile direttamente dal sito della SDAM. Saranno inoltre assegnati Premi ad estrazione per i Super Brevettati ed i Brevettati.
• Reclami: ai fini delle premiazioni i reclami post gara dovranno essere presentati ai Giudici di gara entro 30’ dalla pubblicazione delle classifiche. I reclami post gara dovranno essere fatti pervenire per iscritto (mail o fax) alla Championchip o alla Segreteria del Circuito entro i 15 giorni successivi alla data di svolgimento della prova cui si riferiscono, o dalla data in cui è stata apportata l’ultima correzione.
• Cronometraggio: il timing della Coppa Piemonte 2013 sarà gestito da Chanpionchip, con utilizzo del solo “A-chip” .
• Iscrizioni/Versamenti: Le iscrizioni in abbonamento andranno inviate a: ASD Coppa Piemonte Cycling Events – Via Alle Caserme, 26 – 28922 Masera (VB), fax 0323 1945100 accompagnate dalla copia del bollettino di versamento, da effettuarsi sul c/c bancario c/o Banca dei Montepaschi di Siena, filiale di Domodossola – IBAN IT 34 X 01030 45360 000000471441 o sul cc postale n° 93568350 intestati a “ASD Coppa Piemonte Cycling Events” indicando la causale: Abbonamento Coppa Piemonte 2013. Unitamente alla ricevuta di versamento si dovrà inviare: il modulo d’iscrizione e, non appena disponibile, copia del tesserino 2013.
• Cancelletto: In alcune gare del Circuito nel punto in cui si divideranno i percorsi della Medio e della Gran Fondo sarà istituito un cancelletto e coloro che percorreranno questa parte del tracciato ad una media inferiore ai 22 Km/h, saranno dirottati sul percorso della Medio Fondo. Eventuali trasgressioni comporteranno l’esclusione immediata dalla gara e la mancata assistenza in corsa.
• Norme comportamentali:
• Doping : Chiunque fosse trovato positivo ad uni controllo antidoping, a qualsiasi Ente appartenga, sarà immediatamente estromesso dalle gare e dalla classifica del Circuito e, indipendentemente dalla sanzione comminata, non potrà più iscriversi e partecipare alle gare della Coppa Piemonte.
• Rispetto e tutela dell’Ambiente : Nei ristori delle prove della Coppa Piemonte 2013 continuerà a non essere consentito l’uso delle bottigliette di plastica. L’acqua sarà disponibile unicamente nei bicchieri ed i concorrenti che volessero dissetarsi dovranno fermarsi ai posti di ristoro. Coloro che dovessero gettare bottiglie e rifiuti, al di fuori dei contenitori ubicati nei punti di ristoro, se individuati dagli Organizzatori, saranno sanzionati con provvedimenti che potranno arrivare fino all’esclusione dalla classifica della gara,
• Decoro: per il decoro dei luoghi ed il rispetto dei presenti, si invitano tutti i partecipanti, a servirsi dei WC chimici che saranno posizionati all’ingresso di ciascuna griglia di partenza. Tali inadempienze, se contestate, porteranno all’inibizione a partecipare alla gara.
• a) I leader di categoria avranno l’obbligo di essere presenti alle premiazioni, alla vestizione della maglia e ad indossarla nella prova successiva, pena l’esclusione dalla classifica del Circuito.
• b) I premiati delle prove di CP, per rispetto del protocollo, delle Autorità e degli Atleti presenti, dovranno obbligatoriamente presentarsi alle premiazioni, in caso contrario il premio non sarà loro assegnato. Ciò vale anche per le premiazioni finali del Circuito, con la decadenza del titolo e la perdita di tutte le agevolazioni ad essa connesse. (griglie di merito, ecc.)
Sito Internet: www.coppapiemonte.it; E mail: [email protected]
Info: 335 8340325, fax invio iscrizioni: 0323 1945100

comments Comments (0)    -
marzo 8th, 2012 at 22:43

PRECISAZIONI SULL’ASSICURAZIONE

In relazione alle varie comunicazioni apparse su diversi siti (soprattutto non ufficiali) e alle perplessità espresse da ciclisti sotto qualunque forma (FaceBook, Twitter, Blog ecc…), con questa comunicazione vorremmo chiarire e ribadire che:

  • i tesserati UDACE sono assicurati in TUTTE le manifestazioni a cui vogliono/possono partecipare: non esiste nelle Condizioni di Polizza alcun vincolo relativo a chi organizza la manifestazione e/o gara (Consulta o non Consulta, EPS o FCI…)
  • Le Società UDACE sono assicurate per l’organizzazione delle manifestazioni ciclistiche a cui partecipano anche tesserati degli Enti di Promozione Sportiva o Federazione, indipendentemente da qualsiasi comunicazione: nelle Condizioni di Polizza non esiste alcun vincolo relativo (Consulta o non Consulta, E.P.S., F.C.I.).

Non entriamo nel merito delle singole polizze; molte sono valide se la gara è organizzata dal proprio Ente di appartenenza o da altro Ente o Federazione aderente alla Consulta. Se la Consulta non riconosce l’UDACE la garanzia assicurativa presente nel cartellino dell’Ente di Promozione Sportiva o Federazione potrebbe non essere in vigore.

Stiamo inoltre valutando opportune azioni legali relativamente a quanto scritto nei mesi precedenti in alcuni blog, in cui è stata messa in dubbio addirittura la validità della Compagnia per la quale lavoriamo oltre che alla nostra professionalità e correttezza.
Adorni Servizi Assicurativi sas

Tag:,
comments Comments (0)    -
marzo 8th, 2012 at 22:42

Udace: Presidenza: comunicato n. 6/2012

In merito alle notizie pubblicate recentemente ci è doveroso precisare quanto segue:
1 – non esiste nessun “disallineamento” UDACE – ACSI o viceversa. Dal 1° gennaio 2012 l’UDACE ha aderito e fa parte dell’Ente ACSI;
2 – tutte le affiliazioni pervenute, complete in ogni loro parte, hanno ottenuto tramite l’affiliazione diretta all’ACSI l’iscrizione al Registro C.O.N.I. ricevendo dallo stesso e direttamente il nuovo numero di registrazione tramite e-mail riportato sulle diverse domande. Fanno testo quelli già pervenuti;
3 – tutti i nostri associati sono assicurati sia durante la partecipazione ad una qualsiasi gara e sia in ogni allenamento senza dover sottostare ad una preventiva indicazione di percorso;
4 – tutte le A.S.D. per ogni o più gare organizzate non devono versare nessuna quota assicurativa in quanto la medesima è compresa nel costo dell’affiliazione;
5 – la consulta sia nazionale e sia provinciale è un organismo consultivo e non giudicante; dovrebbe essere un organo democratico di coordinamento dell’attività ciclistica amatoriale: nessuno può dimenticare che questa Unione per anni non fece parte di tale organismo. Allora ci veniva riferito che nessuno si accorgeva della nostra assenza come quella di un altro primario organismo sportivo;
6 – L’UDACE ha sempre applicato, osservato le leggi dello STATO ITALIANO; non ha mai usufruito di privilegi di nessun genere;
7 – si ribadiscono i contenuti dei comunicati n. 4 e 5.

Tag:
comments Commenti disabilitati    -
marzo 8th, 2012 at 22:42

Udace: Comunicato Presidenza 5/12

L’Ufficio di Presidenza ribadisce che l’apertura di partecipazione alle nostre gare di tesserati di altri enti è regolamentata dall’art. 52 R.T. è facoltativa e la stessa viene stabilita dal singoli Comitati provinciali, dispone che i COMITATI PROVINCIALI autorizzino le proprie società a richiedere le seguenti quote di iscrizioni:
per le gare agoniste € 20,00 per i tesserati di altri enti; per i nostri associati bonifico del 50%;
per le gare cicloturistiche € 10,00 per i tesserati di altri enti; per i nostri associati bonifico del 50%.

Su parere favorevole del responsabile dell’attività di fondo sig. Aviero Casalboni, si autorizza la gara 1ª FONDO ORCHIDEE – km. 115 – 90 – che si effettuerà il 9 settembre p.v. a MATTINATA FG e sarà organizzata dall’Asd Orchidee. La gara viene inserita nel calendario del Campionato Italiano di Fondo “ERBA VITA”, Il relativo programma sarà pubblicato in seguito. Referente sig. Giovanni cell. 333-6854491.

L’Asd Cartuga PD ci comunica che, per motivi tecnici, non potrà per quest’anno organizzare la 1ª Gran fondo di Città di Padova in programma il 16/9/2012. Verrà programmata per il 2013.

Tag:
comments Comments (0)    -
settembre 23rd, 2011 at 21:14

Maxi operazione anti doping 13 arresti e oltre 100 indagati

Nel mirino dei Nas società
ciclistiche dilettantistiche
Le accuse sono ricettazione
e traffico di stupefacenti

alberto gaino, MASSIMILIANO PEGGIO
torino

Tredici misure cautelari, di cui otto in carcere, quattro ai domiciliari e una con obbligo di dimora è il bilancio di una vasta operazione antidoping condotta dai Nas dei carabinieri.

I reati contestati dal pm Gianfranco Colace, che ha coordinato l’inchiesta, sono ricettazione (relativamente al commercio di sostanze dopanti) e detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio (relativamente al solo nandrolone, da poco entrato nella tabella degli stupefacenti).

Tra gli arrestati  figurano sei ciclisti della formazione amatoriale Miccoli di Pianezza (Torino) e un infermiere dell’ospedale Mauriziano di Torino, anch’egli ciclista amatoriale, accusato di aver sottratto delle sostanze medicinali, aiutato da una collega, per la quale sono stati disposti gli arresti domiciliari. Obbligo di dimora invece per la convivente dell’infermiere, accusata di aver coperto il traffico illegale di medicinali.

Dalle indagini è emerso inoltre che uno dei canali di “approvvigionamento” prescelti dai consumatori di sostanze dopanti era la rete Internet. Durante i quattro mesi di indagini gli agenti hanno intercettato numerosi pacchi sospetti provenienti da Cina, Serbia, Grecia, Polonia, Romania, Egitto.

L’operazione dei Nas ha coinvolto anche altre regioni italiane, con un totale di 102 perquisizioni tra Piemonte, Val D’Aosta, Lombardia, Emilia Romagna e Campania.
A Torino, nel mirino degli agenti sono finiti anche dei centri fitness, che rivendevano le sostanze ai propri clienti, altre due squadre di ciclismo dilettantistico, un giocatore di calcio della Lega Pro II divisione del Legnano e un nuotatore olimpionico che ha partecipato alle Olimpiadi di Atlanta nel 1996.

Ma l’indagine ha portato alla luce anche casi di doping che coinvolgono giovanissimi, facendo emergere risvolti agghiaccianti: nel registro degli indagati con l’accusa di ricettazione è finita anche una madre che forniva anabolizzanti alla figlia 15 enne.

comments Comments (0)    -
luglio 10th, 2010 at 14:05

Spalla di Frank Schleck

La spalla di Frank Schleck dopo la caduta al TDF

comments Comments (0)    -
  • Pranzo sociale di fine stagione 2014

    Comunico ufficialmente che il consueto “ pranzo sociale di fine stagione 2014 “ si terrà domenica 7 dicembre presso il ristorante “ Il Centro “ di Piscina. Ricordo che nell’occasione si svolgeranno le votazioni per eleggere il nuovo direttivo per la stagione 2015. Auspico, a tal fine, che ciascuno di Voi si candidi in modo da poter contribuire attivamente alla vita della ns. società. Un caro saluto. Delzotto Roberto
  • Discussioni recenti

  • Sulle orme di Fausto Coppi da Cuneo a Pinerolo 2014

    “E’ il 21 Luglio 2012 e la sveglia suona presto, anzi molto presto, troppo presto. Sono le 3 del mattino quando i “ragazzi” passano per prelevarmi a casa con l’auto già carica del necessario per il giro in bici. Solitamente quando mi alzo così presto il mio umore non è dei migliori ma questa mattina stranamente prevale l’allegria, perché tra me e me penso che la fatica maggiore non sarò io a farla, anche se in seguito dovrò ricredermi. Ma veniamo alla cronaca della giornata che sta per iniziare. La partenza da Rivalta, come già detto, è fissata per le 3 e quando salgo in auto trovo Lanfranco Leo e Sergio già vestiti di tutto punto, che non perdono occasione per farmi notare che io sono in “abiti civili”, infatti io oggi dovrò occuparmi della parte di supporto che consisterà nel guidare l’auto, fare le foto e altre cose, mentre loro tre dovranno percorrere gli oltre 200 km che separano Cuneo da Pinerolo, in sella alla bici da corsa scavalcando i 5 colli in sequenza colle della Maddalena, Col de Vars, col de L’Izoard, colle del Monginevro e infine colle del Sestriere, e tutto questo prima che scendano le tenebre della notte, naturalmente.
  • Chi c'é online

    1 visitatori online
    0 ospiti, 1 bots, 0 membri
    Fornito da Visitor Maps
  • Calendario Eventi

  • Tag

1 visitatori online
0 ospiti, 1 bots, 0 membri
Numero max di visitatori odierni: 1 alle 07:25 am UTC
Mese in corso: 12 alle 11-02-2017 06:19 pm UTC
Anno in corso: 26 alle 09-21-2017 05:10 pm UTC
Complessivo: 29 alle 05-05-2015 08:14 am UTC